Menu
  • IN SINTESI
  • Il Consiglio dei Ministri dello scorso 16 giugno ha approvato in via preliminare un regolamento su nuove norme relative all'uso dei Fondi strutturali e di investimento europei
  • L'Aula della Camera ha approvato il ddl relativo alle  aree marine protette (A.C. 4144-A), il provvedimento passa al Senato
  • Le Commissioni riunite Finanze e Attività Produttive hanno approvato alcuni emendamenti al DDL Concorrenza (A.C.3012-B). Il testo, dopo il passaggio in Aula, deve tornare al Senato 
  • Le Commissioni riunite Finanze e Attività Produttive della Camera hanno stabilito il termine per la presentazione degli emendamenti al 30 giugno ore 16 al ddl relativo alle concessioni demaniali (A.C. 4302)
  • E' stato pubblicato sulla G.U. n. 141 del 20 giugno 2017  il decreto Mezzogiorno 
  •  
    RESOCONTO COMPLETO
    Consiglio dei Ministri
    Il Consiglio dei ministri, ha approvato, in esame preliminare, un regolamento,che introduce nuove norme e adegua quelle già in vigore al fine di rendere esecutivo il regolamento (UE) n. 1303/2013, che disciplina la programmazione e l’uso dei Fondi strutturali e di investimento europei (Fondi SIE) per il periodo di programmazione 2014-2020. Il regolamento definisce un quadro certo e organico di regole comuni applicabili a tutti e quattro i Fondi SIE (Fondo europeo di sviluppo regionale – FESR, Fondo sociale europeo – FSE, Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale – FEASR e Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca – FEAMP).
    In particolare, il testo disciplina le condizioni di ammissibilità al cofinanziamento europeo di alcune tipologie di spesa sostenute per la realizzazione di operazioni che risultano finanziate a valere sui programmi operativi, approvate dall’Autorità di gestione (o sotto la sua responsabilità) ed eventualmente oggetto di rendicontazione alla Commissione europea. Inoltre,conferma il divieto già in vigore di doppio finanziamento, dichiarando non ammissibile la spesa per la quale il beneficiario abbia già fruito di una misura di sostegno finanziario nazionale o europeo.
    E’ prevista poi una specifica normativa sulle condizioni in base alle quali sono ammissibili le spese connesse al credito d’imposta e all’esonero contributivo. In particolare, il credito di imposta deve essere concesso nel rispetto della normativa europea in materia di aiuti di Stato, disciplinato da norme nazionali e concesso per sostenere misure finalizzate al raggiungimento delle priorità e degli obiettivi del programma operativo.Si prevede poi l’attivazione di adeguate verifiche per assicurare la tracciabilità e la corretta rendicontazione all’Unione europea degli importi relativi al credito d’imposta riconosciuto ai beneficiari.
    Infine, il testo rinvia alle diverse disposizioni previste dai regolamenti europei in relazione al periodo temporale di ammissibilità delle spese.
    Link: http://www.governo.it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-34/7615

    Camera dei deputati
    Aula

    La Camera ha approvato la proposta di legge "Modifiche alla legge 6 dicembre 1991, n. 394, e ulteriori disposizioni in materia di aree protette"  (A.C. 4144-A).
    Il provvedimento passa ora all'esame del Senato 
    Si ricorda che il comma 1)octies dell'art.8  prevede che i titolari di concessioni per pontile per ormeggio imbarcazioni, per punto ormeggio in campo base per posto barca presenti nel territorio dell'area protetta e nelle aree contigue esterne, debbano versare una somma una tantum all'ente gestore dell'area protetta. Il versamento, il cui ammontare è pari, in sede di prima applicazione, al 10 per cento del canone di concessione, va fatto in un'unica soluzione, a titolo di contributo alle spese per il recupero ambientale e della naturalità
    Link: http://www.camera.it/leg17/1132?shadow_primapagina=6950

    Commissioni riunite Finanze e  Attività Produttive 
    Le Commissioni hanno approvato lo scorso 22 giugno alcuni emendamenti al ddl Concorrenza (A.C.3012-B) non inerenti agli artt. di interesse del settore che si ricordano essere:
    - comma 167) che dispone la nullità di ogni patto con il quale l'impresa turistico-ricettiva si obbliga a non praticare alla clientela finale, con qualsiasi modalità e qualsiasi strumento, prezzi, termini e ogni altra condizione che siano migliorativi rispetto a quelli praticati dalla stessa impresa per il tramite di soggetti terzi, indipendentemente dalla legge regolatrice del contratto.
    - comma 184) concernente la locazione di veicoli senza conducente e che ora autorizza le imprese esercenti attività di trasporto di viaggiatori effettuato mediante noleggio di autobus con conducente sopra i 9 posti  ad utilizzare i veicoli in proprietà di altra impresa esercente la medesima attività ed iscritta al Registro, acquisendone la disponibilità mediante contratto di locazione.
    Il provvedimento dopo il passaggio in Aula deve tornare al Senato. 
    Link: http://www.camera.it/leg17/126?tab=4&leg=17&idDocumento=3012-B&sede=&tipo=

    Commissioni Finanze e Attività Produttive 
    Le Commissioni hanno stabilito in relazione al ddl "Delega al Governo per la revisione e il riordino della normativa relativa alle concessioni demaniali marittime, lacuali e fluviali ad uso turistico-ricreativo" (A.C.4302)  il termine per la presentazione degli emendamenti  al 30 giugno 2017
    Link: http://www.camera.it/leg17/126?tab=4&leg=17&idDocumento=4302&sede=&tipo=
    Industria

    Gazzetta Ufficiale 
    E' stata pubblicata sulla G.U. n. 141 del 20 Giugno 2017 il dl 91/2017 "Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno". 
    Il provvedimento deve iniziare il suo iter parlamentare 
    http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2017-06-20&atto.codiceRedazionale=17G00110&elenco30giorni=true
     Si ricorda che il sito della Gazzetta Ufficiale permette la visione dei testi per 60 giorni dalla pubblicazione degli stessi


     

     

    Accesso riservato ai Soci

    Registrati per leggere il seguito...