Menu
  • 2010

    Dal 9 aprile è possibile consultare l'agenda degli Appuntamenti del Turismo dal sito della Federazione, al link http://www.federturismo.it/it/per-il-pubblico/gli-appuntamenti-del-turismo

    (Per maggiori informazioni o per segnalare eventi: l.alese@federturismo.it)

    E’ di quasi 10 punti percentuali l’incremento del traffico passeggeri in Italia nel primo bimestre 2010. I dati di Assaeroporti confermano la ripresa del comparto negli scali italiani guidata in particolare dai collegamenti domestici, dove la crescita è di oltre 12 punti percentuali. In totale sono stati oltre 17 milioni i passeggeri nei  mesi di gennaio  e febbraio. Il segno positivo contraddistingue quasi tutti gli aeroporti, con Fiumicino e Malpensa in testa. Lo scalo romano ha registrato 4,487 milioni di passeggeri (+10,3%), quello varesino 2,537 milioni (+8,8%). Continua a crescere Bergamo, che potrebbe sorpassare Linate (1,115 milioni di pax, +0,8%). L’'aeroporto di Orio al Serio ha visto transitare 1,018 milioni  di passeggeri (+13,6%). Assaeroporti rileva una ripresa generale del traffico aereo nel primo bimestre con un incremento di passeggeri del 9,5%.
    (Per maggiori informazioni: www.assaeroporti.it)

    libert e benessere banner grande csc

     

    Sul sito de "Il Sole 24 Ore” è possibile seguire in diretta i  lavori  del  convegno  di Confindustria “Libertà e benessere. L'Italia a futuro”. Clicca qui per accedere al sito de Il Sole 24 ORE.

    Il 10 aprile alle ore 12,00 interveranno, per le conclusioni, il premier Silvio Berlusconi e la Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia

    Si terrà dal 15 al 18 aprile 2010 TrE - Tourism real Estate: la prima expo&conference italiana dedicata agli operatori del Real Estate turistico di qualità, alle Amministrazioni locali, ai territori e all’intera filiera professionale del settore.

    • 26>28 marzo, Napoli - BMT alla Mostra d’Oltremare.
      Per maggiori informazioni: http://www.mostradoltremare.it/MdoWeb/showpage/1
    • 31 marzo ore 9.00, Roma (Via Sardegna 55) - Seminario di Confindustria Assotravel “Comunicare on line”. Per maggiori informazioni: info@assotravel.it
    • 9>10 aprile, Fiera di Parma, Convegno Biennale del Centro Studi di Confindustria sul tema "Libertà e benessere: l'Italia al futuro". Per maggiori informazioni: www.confindustria.it
    • 14>15 aprile, Madrid, Stati Generali del Turismo. Per maggiori informazioni: http://ec.europa.eu/enterprise/sectors/tourism
    • 15>18 aprile, Venezia (Arsenale), TrE - Tourism Real Estate, con il patrocinio di Federturismo Confindustria. Per maggiori informazioni: www.tre-expo.com
    • 17 aprile, Venezia, nell'ambito della Fiera Expo TrE Tourism - Workshop FIAIP “Osservatori e Turismo: quali strumenti di analisi e di informazione per una valutazione dell'incoming e delle compravendite degli immobili in Italia a destinazione turistica”. Partecipa il direttore generale di Federturismo Confindustria Antonio Colombo.
    • 15>18 aprile, Mosca, Assomarinas al MIBS

    (Per maggiori informazioni: federturismo@federturismo.it)

    Secondo l'Osservatorio Amadeus nel 2010 saranno circa 6 milioni gli italiani che partiranno per le vacanze di Pasqua. Si conferma, inoltre, la propensione degli italiani per le vacanze brevi, nell'82% dei casi saranno spostamenti in giornata o al massimo per una notte, per visite a parenti ed amici oppure per escursioni nelle città d'arte, ai laghi o alle terme. Il restante 18% dei viaggiatori che effettuerà 2 o più pernottamenti sceglierà di prolungare il weekend festivo di 1 o 2 giorni per raggiungere seconde case o destinazioni a corto o medio raggio.

    Secondo i dati della ricerca annuale del  WTTC, nel 2009 nel turismo sono stati persi quasi 5 milioni di posti di lavoro a livello mondiale. Il settore del turismo ha perso lo scorso anno il 4,8% del Pil e tutti i Paesi hanno registrato una significativa contrazione degli arrivi e delle spese dei consumatori, queste ultime pari a oltre il 12%. E’ aumentata solo la spesa dei viaggi domestici dei residenti dello 0,7%. Nonostante il periodo di crisi, il rapporto del Wttc evidenzia che il settore del turismo conta 235 milioni di occupati, pari all'8,2% dell'occupazione e ha generato nel 2009 il 9,4% del Pil. Intanto famiglie e aziende continueranno a controllare le spese di viaggio, che in termini reali sono previste in crescita di appena l'1%, mentre quelle per il business travel avranno una contrazione di quasi il 2%. Per il secondo anno consecutivo anche gli investimenti caleranno, di circa l’1,7% mentre il Pil 2010 crescerà di appena mezzo punto percentuale. Complessivamente il settore dovrebbe crescere in termini reali del 4,4% annuo tra il 2010 e il 2020, occupando oltre 300 milioni di persone entro il 2020, pari al 9,2% di tutti i posti di lavoro e al 9,6% del Pil mondiale.
    (Per maggiori informazioni: www.wttc.org)
    Il WTTC prevede per la seconda parte del 2010 una ripresa che permette di stimare una crescita nel 2011 del 3,2%. Nonostante la crescita della Cina e la tenuta dell'Asia quest'anno la scena sarà ancora dominata dai Paesi sviluppati, anche se alcuni sono già maturi anche in termini di propensione a viaggiare. Grazie però al crescente interesse per gli short-break si creeranno nuovi prodotti e mercati.
    (Per maggiori informazioni: www.wttc.org)
    La bilancia dei pagamenti turistica ha presentato nel mese di dicembre 2009 un saldo netto positivo di 124 milioni di euro, a fronte di uno di 35 milioni di euro nello stesso mese dell'anno precedente. Secondo la Banca d’Italia le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, per 1.320 milioni di euro, sono diminuite dello 0,9%; quelle dei viaggiatori italiani all'estero, per 1.196 milioni di euro, sono diminuite del 7,8%. Nel periodo gennaio-dicembre 2009 si è avuto un saldo netto positivo di 8.860 milioni di euro, a fronte di uno di 10.168 milioni di euro nello stesso periodo dell'anno precedente. Le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, per 28.819 milioni di euro, sono diminuite del 7,3%; quelle dei viaggiatori italiani all'estero, per 19.959 milioni di euro, sono diminuite del 4,6%. Nel periodo gennaio-dicembre 2009 la spesa dei viaggiatori stranieri in Italia che hanno alloggiato in albergo o villaggio turistico o che hanno scelto una casa in affitto, si è ridotta del 10% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. La riduzione di spesa è stata invece più contenuta per i viaggiatori ospiti presso parenti e amici (-2,9%), mentre le spese di coloro che si sono rivolti alle restanti forme di alloggio sono leggermente aumentate (0,7%). Le spese degli escursionisti sono diminuite dell'1,2%. Nello stesso periodo la spesa dei viaggiatori italiani all'estero è aumentata per i soggiornanti in casa in affitto (+6,7%), mentre si è ridotta in tutti gli altri tipi di ricettività: per i clienti degli alberghi e villaggi turistici (-7,4%), per gli ospiti di parenti e amici (-7,8%) e, più moderatamente, per gli altri tipi di struttura ricettiva (-1,5%). Pressoché invariata (-0,2%) la spesa degli escursionisti.

    (Per maggiori informazioni: http://www.bancaditalia.it)
    La Iata ha registrato nel mese di dicembre 2009 un incremento dell’ 1,7% di passeggeri che hanno scelto di volare in business class rispetto allo stesso mese del 2008. Nonostante la ripresa, però, l’associazione segnala che il premium market resta in calo del 17% rispetto alla dimensione detenuta a inizio 2008.

    (Per maggiori informazioni: www.iata.org)