Menu
  • 2008

    E' online la Newsletter di Federturismo Confindustria n. 7/2010.

    Per accedere alla sezione, clicca qui

    (Per maggiori informazioni: newsletter@federturismo.it)

    Accesso riservato ai Soci

    La Commissione UE chiede il pieno rispetto delle normative comunitarie sulla vendita on line dei biglietti aerei

    Alla vigilia dell'incontro delle 27 Agenzie esecutive nazionali per il trasporto aereo e dei rappresentanti dell'industria aerea, i Commissari europei Antonio Tajani (Trasporti) e Meglena Kuneva (Politiche dei consumatori)  hanno confermato l'obbligo per le compagnie aeree europee di rispettare la normativa comunitaria in vigore sulla trasparenza nella vendita dei biglietti on line.

    In una Iettera congiunta ai rappresentati delle compagnie aeree, i due Commissari hanno presentato una lista di trenta punti, relativi ai diritti dei consumatori, maggiormente meritevoli di tutela. La lista sarà aggiornata e confermata quando anche l'industria avrá espresso il suo parere in merito.

    L'iniziativa della Commissione ha come obiettivo quello di obbligare le compagnie aeree ad applicare la normativa comunitaria in vigore. La pubblicazione di uno studio indipendente, con l'indicazione delle compagnie virtuose e non, è previsto per maggio 2009; se queste ultime  persisteranno nella violazione della legge, la Commissione interverrà con procedure di infrazione.

    Il testo completo é disponibile al seguente link : http://ec.europa.eu/consumers/enforcement/sweep/index_en.htm

    (Per maggiori informazioni a.barreca@federturismo.it )


    Daniel John Winteler, Presidente di Federturismo Confindustria, il 24 novembre, è stato l'ospite d'onore della cerimonia d'inaugurazione del sesto anno accademico dei corsi di studio universitari in turismo del Campus di Lucca. Il corso di laurea triennale in Scienze del turismo è nato nel 2003 da una convenzione tra le Università di Pisa, Pavia, Svizzera Italiana di Lugano, Provincia di Lucca e Fondazione Campus Studi del Mediterraneo .

    A questo si è aggiunto, dall'ottobre 2006, la laurea specialistica in "Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici Mediterranei". I due corsi si caratterizzano per la  formula innovativa fatta di obbligo di frequenza, percorsi didattici integrativi, docenti ed esperti italiani e stranieri, tutoraggio personalizzato e di gruppo, internazionalizzazione, laboratori linguistici ed informatici, stage e "job placement". Una formula che intende mettere lo studente al centro di tutti i servizi fino all'inserimento nel mondo del lavoro e che sta riscuotendo un grande successo.

    Il Presidente Winteler, durante la prolusione, ha sottolineato come  in Italia sia indispensabile formazione di qualità per sviluppare la professionalità di chi opera nel turismo, per creare una classe dirigente in grado di rilanciare le grandi potenzialità della nostra penisola, che altrimenti rischia di essere superata  anche dai paesi emergenti.

    (Per maggiori informazioni: b.ongaro@federturismo.it)
    Il Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo, ritiene che il trattamento dei dati dei passeggeri può risultare molto utile nelle attività di contrasto del terrorismo, ma mantiene gravi riserve sulla necessità e sul valore aggiunto della proposta di un sistema PNR (Passenger Name Record) dell'UE e sulle salvaguardie in esso contenute. Chiede che la futura normativa garantisca un'effettiva tutela della privacy e sia soggetta a una valutazione periodica. Le compagnie aeree non dovrebbero aver l'obbligo di raccogliere dati aggiuntivi rispetto a quanto già fanno per fini commerciali.

    Il Parlamento sottolinea che, dal momento che tali misure hanno un notevole impatto sulla sfera della vita privata dei cittadini europei, la loro giustificazione in termini di necessità, proporzionalità ed unità ai fini del raggiungimento dei loro obiettivi dichiarati «deve essere motivata in maniera convincente». Rileva inoltre che occorre mettere in atto «un'effettiva tutela della privacy e una protezione giuridica», come prerequisito «per poter conferire la necessaria legittimità politica ad una misura che i cittadini possono percepire come un'intrusione indebita nella loro sfera privata». I

    Anche perché il Parlamento europeo mantiene «gravi riserve» sulla necessità e sul valore aggiunto della proposta per l'istituzione di un sistema PNR dell'UE e le salvaguardie in esso contenute. Visto che «si possano ottenere risultati identici o migliori rafforzando l'assistenza giuridica reciproca tra le autorità di contrasto».

    Il Parlamento europeo sottolinea poi che non vi sono tuttora prove che sostengano l'utilità della raccolta dati, dal momento che ogni informazione finora fornita dagli USA «è aneddotica e gli USA non hanno mai dimostrato in modo concludente che il ricorso massiccio e sistematico ai dati PNR è necessario ai fini della lotta contro il terrorismo e la grande criminalità».

    Il Parlamento europeo insiste sul fatto che le compagnie aeree «non dovrebbero avere l'obbligo di raccogliere dati aggiuntivi rispetto a quelli che esse raccolgono a fini commerciali», né essere ritenute responsabili della verifica della completezza e accuratezza delle informazioni e ritiene che non vadano applicate sanzioni per dati incompleti e incorretti. Infine, chiede una chiara valutazione dei costi di un sistema PNR dell'UE e sostiene che eventuali costi aggiuntivi «debbano essere sostenuti dalle parti richiedenti»;

    Per scaricare la proposta di decisione quadro del Consiglio sull'uso dei dati del codice di prenotazione (Passenger Name Record, PNR) nelle attività di contrasto, clicca qui.

    (Per maggiori informazioni: a.barreca@federturismo.it)
    Il 12 novembre scorso si è tenuta la prima riunione della Commissione Cultura di Federturismo Confindustria, presieduta dalla Presidente di Confcultura Patrizia Asproni. La commissione ha avviato la definizione di linee operative per la creazione di un rapporto sinergico tra cultura, città d’arte e industria del turismo, rapporto che, se propriamente gestito, crea sviluppo, valorizza il patrimonio artistico e culturale e diffonde cultura.

    Durante il dibattito si è discusso della necessità di operare per progetti, nell’ambito di una strategia complessiva che rafforzi il rapporto fra territorio e politiche turistiche e culturali.

    scalfariIl Presidente di Federturismo Confindustria Winteler scrive ad Eugenio Scalfari una lettera pubblicata su La Repubblica del 19 novembre, dopo il suo appassionato appello (dell'11 novembre scorso) a favore della tutela e della valorizzazione del nostro patrimonio artistico e culturale.

    Nella lettera si sottolinea come nell'estate 2008 i flussi turistici siano stati trainati dalle presenze nelle città d'arte e nei piccoli borghi storici d'Italia. Il turismo legato alla cultura ha un effetto moltiplicatore: chi effettua "consumi culturali" in viaggio spende mediamente di più (106 euro al giorno) rispetto ai turisti balneari (68 euro al giorno).

    L'Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) ha lanciato un nuovo progetto che dovrebbe portare ad un risparmio energetico negli hotel pari almeno al 20% e ad un aumento dell'uso di energia rinnovabile del 10% nei prossimi anni.

    In Europa ci sono quasi 6 milioni di camere d'hotel, il 90% di questi sono di solito di dimensione medio-piccola. Il progetto si rivolge pertanto soprattutto alle PMI, le quali detengono il maggior numero di camere nel settore degli alloggi, ma anche alle associazioni di hotel, enti nazionali del turismo e tour operator, produttori e fornitori di tecnologia verde. Il progetto ha inoltre ricevuto supporto anche dall'UE.

    Secondo l'UNWTO molto presto l'efficienza energetica e il sostegno alle energie rinnovabili avranno un posto specifico nelle politiche manageriali degli hotel considerando che oggi le piccole imprese sono degli utilizzatori marginali delle risorse di energia rinnovabile e la tecnologia obsoleta le rende meno competitive. Il progetto creerà un insieme di strumenti per assistere nella decisione agli investimenti, migliorare l'accesso alle nuove tecnologie e costruire reti di supporto.

    Per leggere il documento, clicca qui.

    (Per maggiori informazioni: a.barreca@federturismo.it)

    Il 14 novembre la Commissione europea ha nuovamente aggiornato la lista nera delle compagnie aeree bandite dagli Stati dell'UE per ragioni di sicurezza.

    Antonio Tajani, Vice-presidente della Commissione europea e Commissario ai Trasporti, ha affermato che "la lista nera è essenzialmente uno strumento per gestire la sicurezza dei cieli europei e la Commissione proseguirà attivamente il proprio dialogo con gli Stati dell'Unione e non, le autorità dell'aviazione civile e le compagnie aeree per assicurare la conformità ai parametri internazionali richiesti per la sicurezza aerea, su basi di sostenibilità".

    La nuova lista, che sostuisce la precedente pubblicata nel Luglio 2008, puo`essere consultata sul sito della Commissione all'indirizzo: http://ec.europa.eu/transport/air-ban/list_it.htm

    (Per maggiori informazioni: a.barreca@federturismo.it)
    marcegaglia_giunta_13_nov
    La Presidente di Confindustria Marcegaglia,il 13 novembre scorso, ha partecipato alla riunione della Giunta di Federturismo Confindustria.

    I problemi derivanti dalla crisi dell'industria turistica, dalla debolezza e frammentazione della governance del settore e dalla necessità di rafforzare la rappresentanza del sistema Confindustria nel comparto sono stati ricordati dal Presidente Winteler all'apertura dell'incontro.