(ANSA) - ROMA, 17 LUG "Se può essere un aiuto alla produttività sposare le giornate di ferie da metà settimana alla fine della stessa, perché questo può aiutare la produttività, miope sarebbe abolire le festività per lavorare di più". E' l'opinione del presidente di Federturismo Confindustria, Renzo Iorio, in merito all'ipotesi di ridurre le festività per far crescere il Pil.

"Oggi - riflette Iorio - il vero problema sono la domanda e la capacita' di acquisto dei clienti. Il turismo e l' indotto sono  comparti che valgono l' 11% del Pil e abolire le festività significherebbe colpirli. Piuttosto, ci sono tanti istituti contrattuali i quali sono talmente pesanti che, prima che le ferie, sarebbe bene pensare di rivederli. Insomma - conclude Iorio - bisogna pensare alla quantità delle giornate lavorate, che spesso sono scarse o 'avvicinare' le festività al fine settimana. Abolire invece feste significative per gli italiani non avrebbe senso'".