Il 21 giugno a Roma presso l’Hotel  Nazionale, l’Associazione Produttori  Caravan e Camper, in collaborazione con ANFIA e con il CISET, ha presentato il Primo Rapporto Nazionale sul Turismo en plein air in camper e caravan.

Alla conferenza di presentazione hanno partecipato, tra gli altri,  Paolo Bicci, Presidente APC-Associazione Produttori Caravan e Camper; Franco Boni, Presidente Fiere di Parma per il Salone del Camper; Valeria Minghetti, Ricercatore senior Ciset-Centro Internazionale di Studi sull'Economia Turistica dell'Università Cà Foscari di Venezia; Andrea Bianchi, Direttore generale per la Politica industriale e la Competitività del Ministero dello Sviluppo Economico e Caterina Cittadino, Capo dipartimento ministero del Turismo.

Il Rapporto ha  fotografato lo stato dell’arte dell’industria del caravanning che ogni anno permette ad oltre 5,6 milioni di visitatori, italiani e  stranieri, di scoprire il nostro Paese e che genera in Italia più di 600 milioni di euro di fatturato, di cui il 58% destinato all'export, con oltre 7.000 dipendenti, 4.000 diretti e oltre 3.000 indiretti.

Per  l'occasione è stato presentato il "Manifesto del Turismo en plein air in Italia", che individua i cinque punti fondamentali: elaborare un piano nazionale di sviluppo del sistema ricettivo en plein air, a basso impatto ambientale; rappresentare a livello istituzionale le istanze del comparto; eliminare le limitazioni alla sosta e alla libera circolazione di camper e caravan nei Comuni italiani; prevedere una fiscalità agevolata per i disabili che viaggiano in camper; agire in sinergia con le istituzioni, le associazioni, gli enti e i player del settore per contribuire attivamente all'attuazione di questi impegni. E’ stata, inoltre, presentata la terza edizione del Salone del Camper 2012, in programma a settembre presso le Fiere di Parma.  

(Per maggiori informazioni: chiara.boglione@apcitalia.com)