Dal 29 novembre 2011 tutte le società iscritte al Registro delle Imprese devono essere dotate di una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) alla quale chiunque, compresa la Pubblica Amministrazione, possa trasmettere comunicazioni destinate all'impresa (per maggiori dettagli vedi i riferimenti normativi).

Nel Decreto-legge di semplificazioni per le imprese è stata prevista una proroga per la comunicazione della PEC al Registro delle Imprese al 30 giugno senza incorrere in sanzioni amministrative (come da art. 2630 del Codice Civile: “Chiunque essendovi tenuto per legge a causa delle funzioni rivestite in una società o in un consorzio, omette di eseguire, nei termini prescritti, denunce, comunicazioni o depositi presso il Registro delle Imprese è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 206,00 € a 2065,00 €". Le sanzioni sono state ridotte alla metà dalla Legge 180/2011 Statuto delle Imprese e pertanto la sanzione amministrativa pecuniaria va da 103,00 € a 1.032,00 €.)

Se devi iscrivere la PEC al Registro Imprese, controlla se la tua società ha già una casella PEC. Se ancora non è stata acquistata, è possibile acquistarne una presso uno dei Gestori autorizzati. Se invece, se ne è già in possesso, verifica se l'indirizzo PEC della tua società sia già stato dichiarato al Registro Imprese correttamente.

(Per maggiori informazioni: http://www.registroimprese.it/dama/comc/comc/IT/pec/indexSocieta.jsp)