Confindustria Belluno

"Garanzia Giovani"

Investire sulla propria formazione e cogliere tutte le opportunità, soprattutto se permettono di accedere a stage in aziende importanti della provincia, come nel caso del corso di formazione gratuito proposto da Reviviscar, la società di servizi dell’associazione industriali, nell’ambito del programma Nazionale "Garanzia Giovani", per formare esperti in produzione e organizzazione snella. E’ quanto suggerisce il presidente di Confindustria Belluno Dolomiti, Luca Barbini, a pochi giorni dalla scadenza delle iscrizioni fissata al 22 marzo. «Questo percorso – osserva Luca Barbini – permette di accedere a stage in aziende importanti della nostra provincia e l’esperienza ci dice che sono alte le probabilità di essere confermati, al termine del periodo di formazione. Sono opportunità da non perdere, anche in considerazione degli ultimi dati sulla disoccupazione giovanile (15-24 anni) il cui tasso è aumentato dal 29,4% del 2013 al 30,3% del 2014, un dato superiore alla media veneta che è passata comunque dal 25,7% al 27,6%. Credo perciò che i giovani dovrebbero investire di più su se stessi, soprattutto se, come in questo caso, il corso è dedicato a sviluppare competenze molto apprezzate dalle aziende».

 

CRESCITA INTELLIGENTE: SOSTENIBILITÀ, TURISMO E MANIFATTURA PER IL RILANCIO DEI TERRITORI

20 febbraio 2015 ore 18:00 - Sala Muccin, Centro Giovanni XXIII

Come conciliare produzione manifatturiera, cultura, turismo e sostenibilità? L'esperienza dimostra che la connessione di questi tre fattori può essere la base per un nuovo modello di sviluppo dei territori, alle prese con le sfide imposte dalle trasformazioni dello scenario competitivo a livello internazionale. Bisogna cogliere le nuove opportunità per il nostro sistema manifatturiero, anche alla luce della profonda evoluzione nei consumi visto che una quota crescente di domanda si rivolge verso beni che racchiudono valori immateriali, legati ad esempio alla sostenibilità ambientale, nonché alle specificità del territorio. Investire per rafforzare i rapporti tra manifattura, istituzioni culturali e turismo diventa così elemento strategico.

PROGRAMMA

Saluti di apertura

Luca Barbini, presidente Confindustria Dolomiti

Convegno con

Ivana Modena, presidente SUMAS-School of Sustainable Management
Ermete Realacci, presidente Fondazione Symbola
Paolo Verri, editore, organizzatore culturale, esperto di sviluppo urbano e direttore candidatura Matera 2019 Capitale Europea della Cultura

Modera

Dario Di Vico, giornalista Corriere della Sera

 

(Per maggiori informazioni: http://veneziegreen.veneziepost.it/planner/agenda/detail/674_crescita_intelligente_sostenibilit_turismo_e_manifattura_per_il_rilancio_dei_territori/)

 

Imprenditori bellunesi a scuola di sostenibilità.

Approfittando della presenza della professoressa Ivana Modena, fondatrice e amministratrice unica della Business School svizzera “Sustainability Management School” (SUMAS) con sede a Gland, un paese sul lago  Lemano situato tra Ginevra e Losanna, Confindustria Belluno Dolomiti organizza per il 20 febbraio 2015  alle 16, a palazzo Doglioni Dalmas, un focus su questo tema rivolto alle aziende industriali e del turismo, al quale parteciperà anche un rappresentante della Fondazione Unesco.
 
(Per maggiori informazioni: www.confindustria.bl.it)
 

 

 

Incontro sulla gestione dei lavoratori dipendenti italiani, inviati all’estero per lo svolgimento della loro attività

In questi ultimi anni la globalizzazione e l'allargamento dei mercati hanno portato molte imprese ad operare oltre i confini nazionali e a utilizzare in vari paesi, in maniera più o meno stabile e con contratti diversi, propri lavoratori. Negli ultimi venti anni i viaggi all'estero per lavoro sono dunque sensibilmente aumentati. In Italia non riguardano più solo le grandi, ma anche piccole e medie imprese coinvolte nel processo di internazionalizzazione dei mercati. Tra dogane, leggi, normative, fiscalità e adempimenti amministrativi, per gli imprenditori l'attività all'estero può rivelarsi, però, una selva oscura in cui è facile smarrirsi, con notevoli rischi, non solo economici. E' per questo che Confindustria Belluno Dolomiti, sempre molto impegnata a favore dell'internazionalizzazione, organizza un incontro di approfondimento gratuito, in programma mercoledì 23 aprile alle 8,30 a Palazzo Doglioni Dalmas, focalizzato sulla gestione dei lavoratori dipendenti italiani, inviati all'estero per lo svolgimento della loro attività. Si tratta di un'iniziativa unica nel suo genere: a livello nazionale, sono davvero pochi i seminari organizzati su questi temi che hanno invece una rilevanza strategica per le imprese che operano all'estero-

(Per informazioni: http://www.confindustria.bl.it/)

Login