Sempre più aziende stanno adottando politiche di welfare per rispondere ai bisogni dei loro dipendenti e stanno investendo in un welfare inteso sempre più come svago, benessere e tempo libero. Perché un'impresa attenta alla realtà che la circonda, al tessuto sociale, ai propri dipendenti, all'ambiente, è anche più competitiva ed attrattiva per gli stakeholder.

Per questo è fondamentale che il settore del turismo diventi uno dei primi fornitori di welfare per il sistema industriale, valorizzando tutte le componenti della filiera: dagli hotel, ai trasporti, alle terme.

Per approfondire i vantaggi che, a livello normativo e fiscale, il legislatore ha messo a disposizione delle aziende che decidono di investire nel welfare anche attraverso il riconoscimento ai propri dipendenti di flexible benefits, Federturismo ha organizzato oggi a Roma in collaborazione con Assolombarda Servizi, il seminario dal titolo "Il welfare contrattuale per le aziende del Turismo, opportunità e vantaggi”. Un tema di grande importanza che impone alle aziende una ridefinizione dei modelli di gestione delle risorse umane e delle relazioni industriali con il quale dovremo confrontarci nei prossimi anni.

“Alla luce di questo scenario come Federturismo abbiamo ritenuto importante - dichiara il Presidente di Federturismo Confindustria Gianfranco Battisti - siglare un accordo con Assolombarda Servizi che si propone di offrire soluzioni rapide agli imprenditori che decidono di investire nel welfare sfruttando la tecnologia digitale e le piattaforme web, semplificando il processo burocratico di accesso agli incentivi fiscali.”

Si tratta, nel dettaglio, di una piattaforma digitale attraverso la quale le aziende possono gestire pacchetti di welfare e diventare partner della piattaforma inserendo le proprie offerte commerciali.
Grazie a questa intesa le aziende associate a Federturismo potranno, inoltre, beneficiare del supporto operativo e delle soluzioni tailor made di Assolombarda Servizi, accedendo al tariffario agevolato riservato ai soci di Assolombarda.

“Nonostante le politiche di welfare aziendale, conclude Battisti, siano una delle novità più importanti nella gestione dei rapporti di lavoro degli ultimi anni, dobbiamo in ogni caso recuperare il ritardo rispetto ad altri paesi sul fronte degli investimenti sociali indispensabili per un mondo del lavoro migliore”.

 

Per maggiori informazioni: b.ongaro@federturismo.it

e-max.it: your social media marketing partner